Francesca Ledri

Biografia

Nasce e vive a Gorizia. Hair stylist nella propria città è sempre stata attenta all’arte. Particolarmente attratta dal toccare, lavorare, creare con le mani, frequenta a vent’anni con il professor Walter Dusatti un corso di pittura che le fa scoprire la magnificenza dell’olio su tela. Maestro nell’arte fiamminga figurativa, Dusatti riesce a trasferirle l’amore per l’attenzione di tutto ciò che ci circonda con un atteggiamento poetico, romantico, sognante. Si ferma per motivi personali per un paio di decenni, finché incontra in un momento particolarmente buio della propria esistenza l’esplosione dei colori del Maestro Gianni Borta, immergendosi appieno in un nuovo mondo. Inizialmente trova molte difficoltà nell’approccio così diverso e aggressivo con la tela. Successivamente, grazie al Maestro a cui
deve molto, il gesto diventa liberatorio, trasgressione, flutto verso il Sé
oramai trasformato dalla vita.

Ha partecipato a mostre collettive a Tarcento, Coseano, Udine, Gorizia e organizzato una propria personale.

Ha vinto il primo premio ex tempore “Città di Latisana 2017”. E’ inserita con le sue opere nella pubblicazione del libro “Di carta, di tela e di pace” del professor Vito Sutto in occasione della commemorazione di Caporetto.

Nell'arte
Il buio contro la luce...dolore contro pace...in un periodo personale
particolarmente difficile voglio evidenziare la lotta continua verso una
soluzione alle avversità...la ricerca affannata della vittoria del bene sul male ma anche la netta consapevolezza del dubbio umano. Innominabile come il dolore delle ferite aperte provocate dal disagio, trasformazione come capacità consapevole di adattamento alla realtà.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now