Silvia Wehrenfennig

Biografia

Nata a Trieste , laureata in filosofia, ha esercitato la professione di insegnante presso varie scuole superiori di Gorizia, città nella quale attualmente risiede.

Si è appassionata all’attività della ceramica frequentando i corsi tenuti dagli artisti Marina Legovini , Tiziana Brunetta e Mara Funghi in Italia, Ferdo Zorz e Ivan Skubin in Slovenia.

Nella sua espressione predilige forme e colori essenziali, con un design molto moderno e lineare. Le sue opere sono contraddistinte dall’uso di smalti, con ricercati effetti di sfumature e colaggi.

Ultimamente si dedica alla ceramica raku, che sta sperimentando nelle sue infinite potenzialità.

Quale membro del direttivo del Centro culturale “T.Crali” di Gorizia, si occupa del settore ceramica, anche  in collaborazione con analoghi circoli della vicina Slovenia

E’ citata nel “Dizionario degli artisti di Trieste, dell’Isontino, dell’Istria e della Dalmazia” a cura di C.H.Martelli - Hammerle Editori, Trieste 2009 , oltre che in numerosi cataloghi

Attiva dal 2001 con mostre collettive e personali in Italia, in Slovenia, in Austria ed in Estonia, ha ricevuto segnalazioni in vari concorsi nazionali ed  internazionali:

2002- concorso nazionale “Rosso per un interno”, mostra a Ravosa di Povoletto, artista segnalata

2004-  concorso internazionale “Donne allo specchio”, mostra a Gorizia e Nova Gorica, con catalogo

2004-  concorso nazionale ”Omaggio a Waldo Coen, mostra  a Sistiana (Ts), artista segnalata

2007 - “12 °concorso internazionale d’arte contemporanea”, mostra a Genova, con catalogo

2014-   Concorso nazionale ”Tra tradizione e modernità”, mostra a Ascoli Piceno, Musei civici, con catalogo

2016- Concorso nazionale ”Tra tradizione e modernità”, mostra a Ascoli Piceno, Musei civici, con catalogo. La mostra è stata successivamente esposta nei paesi baltici (Riga, Tallin)

2017 - mostra internazionale al femminile “In-con-tra”, esposta a Trieste, Biblioteca Statale e poi al Museo di Santa Chiara a Gorizia, con catalogo

2017 - mostra “Biennale internazionale donna”, magazzino 26, Porto vecchio Trieste, con catalogo.     Vai alla critica completa

 

www.laceramicadisilvia.it
 

.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now